Vai al contenuto

T-Dico

Social Network: scegliere il migliore per la tua azienda

social network
Tempo di lettura: 6 minuti

Una fase cruciale nella pianificazione della crescita della tua attività è quella della scelta dei social adatti a promuoverla. Sia che possiedi un’attività già avviata o hai intenzione di intraprendere questo percorso da zero, è importante valutare quali siano i mezzi e gli strumenti più adatti non solo per raggiungere un vasto bacino di utenza, ma anche per dar valore al tuo prodotto.

In questo articolo analizzeremo quale tra i social più diffusi potrebbe rivelarsi più adatto alle tue esigenze.

L’inesperienza potrebbe far credere che basti avere un account per ogni piattaforma per raggiungere porzioni di pubblico più ampie. Non è così, e ti spiego perché:

  • Le tendenze e le strutture dei social network sono in continua evoluzione. Raccogliere dati e studiare le dinamiche di ciascuno richiede un grande dispendio di risorse ed è un passo assolutamente necessario per non rischiare di vanificare il proprio impegno e il proprio budget rivolgendosi a un target sbagliato.
  • Ogni account di cui disponi dovrebbe possedere un calendario editoriale dedicato. A meno che tu non abbia un team abbastanza ampio da portare avanti un’attività social costante e ben studiata, è meglio non disperdere parte delle proprie risorse in campagne social destinate a morire in tempi brevi.

4 Passi fondamentali per individuare il social più adatto

La scelta del social più adatto alla tua azienda deve prevedere un’attenta fase di pianificazione e studio della tua attività. Vediamo insieme quali sono gli aspetti che devi definire prima del lancio del tuo account:

  1. STABILISCI UN BUDGET:decidi in che misura sei disposto a destinare parte del tuo budget aziendale alla presenza sui social: ti tornerà utile nel momento in cui dovrai organizzare un calendario editoriale o avviare una campagna sponsorizzata.
  2. DEFINISCI I TUOI OBIETTIVI: la tua presenza sui social network può avere diverse finalità. Non sempre, infatti, l’unico scopo dev’essere quello di raggiungere un vasto bacino di utenza. Ad esempio, potresti ottimizzare la tua attività social per:
  • Migliorare le relazioni con i tuoi clienti
  • Fidelizzare il tuo pubblico
  • Sfruttare l’onda della viralità tramite il marketing esperenziale
  • Avere un’influenza sulle decisioni di acquisto dei clienti

Cerca di capire quale può essere il ruolo della tua presenza online prima di passare alle fasi successive.

3. INDIVIDUA IL TUO TARGET: come accennavamo prima, ogni social ha un particolare bacino d’utenza. In base al progetto imprenditoriale della tua attività (se hai già abbozzato il tuo consumatore ideale e il profilo delle tue buyer personas), prova a intercettare il pubblico che potrebbe essere più interessato ai tuoi contenuti.

4. SCEGLI LA TIPOLOGIA DI CONTENUTO: in base al settore in cui si muove la tua attività, puoi valutare quale tipo di contenuto si addice di più alla tua identità digitale. Ad esempio, se la tua azienda si presta alla rappresentazione di contenuti visuali (come nel caso del settore del design o della moda), dovresti certamente privilegiare quei canali che mettono in evidenza l’aspetto grafico dei tuoi contenuti. Per la creazione di una content strategy efficace, puoi seguire le linee guida che abbiamo indicato in questo articolo.

Passiamo adesso brevemente in rassegna le caratteristiche principali dei social più diffusi, per guidarti al meglio nella scelta della tua strategia digitale.

Punti di forza e di debolezza dei social più diffusi

Facebook

logo social facebook
  • PRO: con circa 2,5 miliardi di utenti al mondo attivi mensilmente, Facebook si tiene stretto il primato di social più utilizzato al mondo. Può aiutarti a raccogliere feedback dai tuoi utenti e a interagire con loro in modo molto diretto tramite le sezioni dei commenti e delle recensioni. Inoltre, puoi sfruttare l’apposito servizio dedicato all’advertisement.
  • CONTRO: è piuttosto difficile raggiungere un vasto bacino di utenza senza dedicare parte del tuo budget aziendale alle campagne sponsorizzate.
  • UTENTE MEDIO: l’età media degli utenti è compresa tra i 24 e i 35 anni, senza particolari differenze tra i due sessi. L’utenza è molto eterogenea e fa uso del social principalmente come mezzo di relax o distrazione.

Instagram

social logo instagram
  • PRO: è un social in continua crescita. Ti da la possibilità di parlare della tua azienda attraverso le immagini, il che può aiutarti a sviluppare la tua personale visual identity. Puoi analizzare gli interessi dei tuoi follower e le tendenze più seguite per intercettare i bisogni del tuo cliente. Tramite strumenti interattivi come quiz, live e giveaway puoi stimolare e favorire l’interazione dei tuoi follower.
  • CONTRO: è piuttosto difficile raggiungere un vasto bacino di utenza senza dedicare parte del tuo budget aziendale alle campagne sponsorizzate.
  • UTENTE MEDIO: l’età media degli utenti è compresa tra i 18 e i 30 anni. E’ importante che il contenuto sia di grande impatto visivo, in modo da catturare l’attenzione dell’utente e non far passare inosservato il tuo contenuto.

LinkedIn

logo linkedin
  • PRO: è l’ambiente ideale per entrare in contatto con gli specialisti del tuo settore. Dato che incontrerai molti utenti professionisti, puoi sbizzarrirti con l’uso di tecnicismi e linguaggi specifici del tuo settore. Puoi pubblicare i progetti sviluppati dalla tua azienda o fare personal branding.
  • CONTRO: la creazione dei contenuti dev’essere affidata a un professionista altamente qualificato, affinchè la tua azienda appaia il più possibile specializzata ed esperta nel settore.
  • UTENTE MEDIO: l’età media degli utenti è compresa tra i 25 e i 35 anni. Sulla piattaforma sono presenti più di 500 milioni di utenti e tra essi sono presenti sia singoli utenti alla ricerca di una nuova occupazione o che semplicemente vogliono tenersi aggiornati, sia aziende che vogliono espandere il proprio network di contatti.

Youtube

logo youtube
  • PRO: un video, ancora più di una singola immagine, può darti la possibilità di descrivere il tuo brand in maniera accattivante ed efficace. Puoi inserire contenuti di diverso tipo relativi a progetti aziendali, tutorial, fare digital storytelling e in generale far accrescere la brand awarness. Potresti anche avviare collaborazioni con diversi influencer.
  • CONTRO: solitamente non viene utilizzato come unico canale social, ma ha più una funzione di supporto e diffusione per gli altri social network delle attività aziendali.
  • UTENTE MEDIO: l’età media degli utenti è compresa tra i 18 e i 50 anni. L’utenza è molto variegata, per questo è importante puntare sulla viralità dei propri contenuti.

Twitter

Twitter logo
  • PRO: è la piattaforma adatta se sostieni un piano comunicativo basato sull’immediatezza e sulla sintesi. E’ il miglior social in cui poter fare content curation e inbound marketing. Inoltre, è un ottimo strumento per monitorare la brand reputation.
  • CONTRO: potrebbe non essere la piattaforma adatta se la notorietà della tua azienda non è di portata nazionale o internazionale.
  • UTENTE MEDIO: l’età media degli utenti è compresa tra i 18 e i 30 anni. Gli utenti di questo social hanno tendenzialmente ottime conoscenze del mondo digitale.

TikTok

TikTok logo
  • PRO: puoi sfruttare le potenzialità di awareness che garantisce questo social attraverso l’alto tasso di gamification che lo caratterizza. Grazie a challenge e video creativi , potrai ottenere un alto tasso di engagement da parte dei tuoi follower.
  • CONTRO: il target è limitato a un pubblico giovane. I video devono subito catturare l’attenzione dell’utente e devono essere brevi e concisi.
  • UTENTE MEDIO: l’età media degli utenti è compresa tra i 16 e i 24 anni. Gli utenti di questo social sono molto attenti a trend e tendenze virali e sono per lo più appassionati di video e di streaming musicale.

Altri Social:

Abbiamo stilato un breve elenco dei social più diffusi che potrebbero rappresentare il trampolino di lancio per la tua presenza sui social. Non dimenticare però che si tratta di un ambito in continua crescita ed evoluzione: da un momento all’altro potrebbe nascere il social perfetto per pubblicizzare la tua azienda!

Ad esempio, se sei un’artista o ti piace produrre video, potresti valutare Patreon, un social che ti permette di pubblicare i tuoi contenuti e ricavarne profitto. Se hai bisogno di pubblicare infografiche dettagliate o condividere contenuti che possano essere d’ispirazione per i tuoi utenti, Pinterest potrebbe essere il social adatto a te. Ancora, se devi rivolgerti a un pubblico giovane, Twitch fa al caso tuo.

Insomma, l’elenco è molto lungo ! Se vuoi, qui puoi trovare una lista aggiornata dei social network esistenti.

Hai scelto il social adatto alla tua strategia?

Se sei arrivato alla fine di questo articolo, dovresti avere chiare quali sono le caratteristiche fondamentali dei social più utilizzati e aver capito quali criteri seguire per adottare una strategia social efficace. Se hai ancora qualche dubbio, puoi consultare l’elenco dei nostri servizi o metterti in contatto con noi: ti aiuteremo a pianificare un progetto per la tua campagna sui social che sia il più possibile in linea con le tue esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *